Quasi la metà degli utenti di Google News non vanno sui siti dei giornali

| 21 gennaio 2010 |

Google Un sondaggio di un centro di ricerca Usa rischia di riaprire le polemiche fra editori e Google, che sostiene di portare ai siti online delle testate ‘’aggregate’’ 100.000 click al minuto

———-

Quasi la metà  degli utenti di Google News si contentano di leggere i titoli delle notizie, senza cliccarci sopra per accedere agli articoli dei vari siti delle testate giornalistiche a cui i richiami fanno riferimento. Lo ha rilevato un sondaggio  realizzato dal Centro di ricerche Outsell e pubblicato martedì.

Lo studio – commenta la France Presse –  sembra destinato a rinfocolare le polemiche divampate in questi ultimi tempi contro Google e che vedono in prima fila Rupert Murdoch, il magnate della News Corp, il quale accusa la grande ‘’G’’ e gli altri aggregatori di notizie di non dividere le entrate pubblicitarie con i titolari dei siti verso cui propongono i link.

‘’Anche se Google genera un certo traffico verso i giornali, ne distoglie anche una parte’’ sottolinea Ken Doctor, analista di Ousell, citando quel ‘’non meno del 44% dei visitatori di Google News che leggono i titoli senza andare sui siti dei giornali’’.

Fra le persone interpellate per il sondaggio, il 30% dicono di non utilizzare Googler per accedere ai siti di informazione, preferendo passare attraverso altri portali o andare direttamente sui siti delle fonti che interessano.

Il 12% degli internauti dicono di utilizzare Google per andare sui siti di informazione e cercare direttamente lì altre notizie che potrebbero interessarli, mentre il restante 14% utilizzano Google per andare sui siti dei media ma poi ritornano su Google News per cercare altri articoli.

Il sondaggio – continua l’ Afp –  mostra anche che il 57% delle persone in cerca di notizie si rivolgono prioritariamente versol l’ online: il 31% utilizzanbo un aggregatore come Google News, Yahoo!, MSN o AOL, e il 30% la televisione, mentre l’ 8% vanno direttamente verso i siti dei media online, 18% si rivolgono ad altri siti e il 7% alla radio.

E – ancora -, mentre numerosi editori americani pensano di far pagare gli ujtenti dei loro siti online, la ricerca mostra che solo il 10% degli interpellati sarebbero pronmti a pagare un abbonamento a un giornale cartaceo per poter avere accesso alla sua versione digitale.

Il sondaggio è stato effettuato nel luglio scorso sentendo 2.787 cittadini americani interessati all’ attualità, con un margine di errore di più o meno 3 punti.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.