Laboratori di partecipazione, i premi della ‘Città dei cittadini’

| 13 aprile 2010 |

Cittadini

Il Comune di Ravenna con il progetto Citt@attiva, che ha coinvolto i cittadini per migliorare zone degradate della città, l’ Associazione culturale “Social Lab”, che ha dato vita a un laboratorio sociale e multimediale coinvolgendo utenti disabili e giovani volontari europei, il webmagazine LiberaReggio.org ideato da giovani di Reggio Calabria, e Giusy Pappalardo con la tesi “Per un sistema di saperi, regole e progetti condivisi: la Mappatura di Comunità nella Valle del Simeto” sono i vincitori dell’edizione 2010 del Premio Nazionale “La città dei cittadini”.

Promosso dal laboratorio nazionale “La città dei cittadini”, centro di sperimentazione e ricerca sulla promozione della cultura della cittadinanza democratica ideato nel 2005 dall’Istituzione “Casalecchio delle Culture”, il Premio è nato per dare visibilità a quell’ Italia fatta da chi crede nell’ importanza della cultura della cittadinanza, perchè i cittadini si riconoscano come anello importante della democrazia e possano svolgere un ruolo efficiente all’interno della società a livello locale, nazionale o internazionale.

Una menzione speciale è stata assegnata al Comune di Novellara mentre un altro importante riconoscimento – “La città dei cittadini/Cineca Award” -, nato in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario CINECA, centro di supercalcolo che riunisce 40 università italiane, per valorizzare l’ impegno nel rafforzamento dei canali di comunicazione tra Istituzioni e cittadini nell’erogazione di servizi tramite le nuove tecnologie web, a Michele Vianello, Direttore generale del Vega Parco scientifico-tecnologico di Venezia (www.vegapark.ve.it).

Su www.lacittadeicittadini.org altri particolari su vincitori, motivazioni, partecipanti, ecc.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.