Iraq: in un video l’ uccisione “collaterale” di un fotoreporter

| 6 aprile 2010 |

Iraq

In un video coperto da segreto diffuso da WikiLeaks viene documentata l’ uccisione a Baghdad di 11 persone da parte di un elicottero Apache dell’ esercito Usa, fra cui un giovanissimo fotoreporter della Reuters e il suo assistente/autista  – L’ agenzia si era appellata al Freedom of Information Act per ottenere il materiale, ma senza successo

———-

WikiLeaks ha diffuso un video, classificato come segreto dalle autorità militari Usa, che registra l’ uccisione indiscriminata di una dozzina di persone alla periferia di Baghdad, fra cui un giovanissimo fotografo della Reuter, Namir Noor-Eldeen, e il suo assistente/autista, Saeed Chmagh.

La Reuters – racconta WikiLeaks – aveva cercato di ottenere il video ricorrendo al Freedom of Information Act, ma senza successo, sin dal giorno dell’ attacco, avvenuto il 12 luglio 2007.

Il video, girato da una telecamera balistica di un elicottero Usa Apache, mostra nettamente l’ uccisione immotivata del fotoreporter della Reuters e del suo autista. Nella sparatoria a freddo erano stati coinvolti anche due bambini, figli di un iracheno che era a bordo di un furgone e aveva tentato di soccorre i feriti.

laStampa.it ipotizza che l’ equipaggio dell’ elicottero dell’ esercito Usa avrebbe scambiato il teleobbiettivo del fotografo per un lanciarazzi, ma WikiLeaks, anche in un sito dedicato in maniera specifica a queste vicende – www.collateralmurder.com –, non ne fa alcun cenno.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.