Il Twitter vocale che sta spopolando in India

| 13 marzo 2010 |

BollywoodSi chiama Bubbly ed è una piattaforma di audio social networking – Invece delle classiche 140 battute dei tweet, 60 secondi per registrare un messaggio vocale e spedirlo ai “preferiti’’ – Anche due star di Bollywood stanno lanciando su Bubbly il loro nuovo film, mentre la BBC lo sta sperimentando come nuovo canale di distribuzione delle ultime notizie

—————

Invece  di 140 battute, 60 secondi di tempo per ogni messaggio. E’ Bubbly, una nuova piattaforma di social networking che sta spopolando in India dove migliaia di internauti stanno abbandonando il tweetting per abbracciare il Bubbling.

Lo segnala AdAge.com aggiungendo che star di Bollywood come  Kareena Kapoor e Aamir Khan hanno cominciato a usare Bubbly per lanciare il loro nuovo film, “Three Idiots”.

Si tratta di un Twitter vocale lanciato 5 anni fa dalla Bubble Motion, un’ azienda con sedi nella Silicon Valley e a Singapore. Il primo prodotto è stato BubbleTalk, un servizio di messaggeria vocale persona-a-persona, che, invece degli sms manda messaggi audio e ora ha circa 100 milioni di utenti. Con il boom dei social media l’ azienda ha cominciato a studiare un’ applicazione specifica, Bubbly appunto: la caratteristica è che i messaggi audio non vanno da uno a uno ma da uno ai…preferiti.

Bubbly1

Chiunque può scegliere di diventare ‘’follower’’ di un amico, un familiare o la star preferita. Registrare e inviare i messaggi è gratuito e, una volta che un messaggio è stato spedito, il destinatario riceve un avviso. Se decide di ascoltarlo, paga qualcosa.

I network giornalistici stanno mostrando segni di interesse. La BBC è stata fra i primi ad adottarlo, sperimentandolo come un sistema di diffusione delle ultime notizie. E altri network potrebbe presto seguirla.

Per ora Tom Clayton,  il CEO della società madre, la Bubbly Motion, pensa di “saltare” Nord America ed Europa e di concentrarsi sui mercati di maggior sviluppo del mobile. In particolare, oltre all’ India, il Giappone e il Brasile.

I commenti sono chiusi.