il Post, un nuovo quotidiano online per migliorare la qualità dell’ informazione

| 18 aprile 2010 |

ilPost

Martedì debutta in rete la nuova testata diretta da Luca Sofri – Cinque i redattori, scelti via internet, e cinque i soci della società editrice – “Sarà un aggregatore, ma punteremo su qualità e velocità”

—–

«Sarà un aggregatore, nel senso che noi non produrremo notizie ma le racconteremo. Competeremo con i giornali nazionali puntando su qualità e velocità, i nostri punti di forza».

Luca Sofri presenta così, in una intervista a l’ Unità, Il Post, il nuovo quotidiano online che martedì mattina debutterà sulla Rete e di cui sarà il direttore.

il Post offrirà un’ area news con una selezione di fatti ed eventi di respiro nazionale e internazionale. Lo spazio per i blog fornirà invece opinioni e spunti per l’approfondimento sull’attualità.

La gerarchia delle notizie? «Ci occuperemo di tutto, anche di politica certo, ma, per dirne una, eviteremo di raccontare quotidianamente lo stillicidio di battute tra Fini e Berlusconi. L’obiettivo è puntare sulla qualità, sulle idee», commenta Sofri.

La redazione è a Milano e ci lavoreranno in cinque, rintracciati attraverso la Rete. «Al mio annuncio postato sul blog hanno risposto in 350. E’ stata un’esperienza molto bella parlare con loro, al di là di chi poi è stato scelto, tutti ragazzi giovani, motivati, in gamba».

Cinque sono anche i soci – racconta l’ Unità -, tra cui Banzai, terzo operatore italiano nell’ambito media internet. La raccolta pubblicitaria sarà la principale risorsa per finanziare la società che amministra il Post. Molti e a tutto tondo blogger-collaboratori del Post, da Flavia Perina ad Andrea Romano, da Giuseppe Civati a Paolo Virzì, Marino Sinibaldi, Riccardo Luna, Giovanni De Mauro e Filippo Facci.
«Contributi diversi ma accomunati da un unico auspicio -dice Sofri- : migliorare la qualità dell’informazione in Italia».

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.