I lettori Usa di fronte al dilemma: giornali o l’ ‘inaffidabile’ internet?

| 31 luglio 2010 |

Annenberg

L’ incertezza dei lettori in una recente Ricerca del Center for the Digital Future  dell’ Annenberg School for Communication & Journalism  (University of Southern California) – Pagare per Twitter? E’ disponibile lo 0%

———-

Una  recente ricerca condotta dal Center for the Digital Future dell’ Annenberg School for Communication & Journalism  (University of Southern California) rivela che gli utenti non sembrano sicuri delle loro preferenze.

Solo il 56% degli internauti giudicano i quotidiani come una importante fonte di Informazione, mentre il 29% li ritiene una fonte di intrattenimento. E il 18% hanno annullato l’ abbonamento perché “possono trovare gli stessi contenuti online”.

Quando è stato chiesto che cosa farebbero se il loro quotidiano chiudesse l’ edizione cartacea, un significativo 59% degli interpellati  ha detto che si rivolgerebbe all’ edizione online, mentre il 37% ha risposto che sarebbe passato ad un altro quotidiano su carta e il 22% ha ammesso che non ne sentirebbe la mancanza.

Con questi dati – osserva Editorsweblog – è in qualche modo sorprendente che il 61% di questo stesso campione ritenga che “solo la metà o anche meno dell’ Informazione online affidabile”, mentre il 14% pens a che “solo una piccolo parte, a addirittura nessuna, delle notizie online siano affidabili”. Solo il 46% hanno un qualche grado di fiducia in internet,  con il 9% che non ne ha affatto.

In una  altra sezione della ricerca, il 49% degli internauti avevano ammesso di usare siti come Twitter, con un secco 0% disposto a pagare per l’ online. “Gli operatori  sul web si trovano davanti alla grandissima sfida di convincere gli utenti a pagare per un servizio che essi ora ricevono gratuitamente”, ha osservato Jeffrey I. Cole, direttore del Center for the Digital Future.

Su Cyberjournalist.net gli altri dati principali della Ricerca.

I commenti sono chiusi.