Come si lavora al New York Times

| 27 marzo 2010 |

Video-Nyt Il quotidiano ha lanciato sul suo sito un nuovo servizio, TimeCast, che presenta dall’ interno l’ attività quotidiana della redazione – Ogni giorno vengono pubblicati dei video che registrano le riunioni di redattori capo, le discussioni con i corrispondenti, le fasi salienti del processo di scelta e di produzione giornalistica – L’ obbiettivo, dicono al giornale, è illustrare “le nostre analisi, il nostro particolare modo di affrontare una vicenda”

———-

Il sito online del New York Times ha lanciato TimeCast, un servizio multimediale che offre ai lettori la possibilità di seguire come, all’ interno della redazione, viene seguita e affrontata l’ attualità e la produzione giornalistica. I video, diffusi ogni giorno, – rileva il sito spagnolo 233grados.com – mostrano i vari responsabili delle redazioni che discutono i tre o quattro temi caldi del giorno, come le scelte vengono spiegate alla redazione  e come si traducono in servizi e articoli.

Il direttore editoriale del settore video e televisione del quotidiano, Ann Derry, ha spiegato che il progetto punta a spiegare ai lettori il modo con cui il New York Times cerca le notizie, “le nostre analisi, il nostro particolare modo di affrontare una vicenda”.

Uno degli ultimi video di questi giorni, quello pubblicato mercoledì scorso, affronta lo scandalo delgli abusi sessuali e della pedofilia nella Chiesa cattolica. Il video mostra l’ equipe di redattori che curano il caso durante una riunione di analisi dei contenuti e come il capo della sezione Affari internazionali contatta per telefono il corrispondente a Berlino per chiedergli ulteriori informazioni di approfondimento.

Quelle alla base degli articoli di denuncia del comportamento di Benedetto XVI.

I commenti sono chiusi.