Streamy, un aggregatore dei social media ad un livello superiore

| 25 marzo 2009 |

st
Proprio mentre continuano a crescere gli investimenti sui Social Media, nasce Streamy, “un sito per leggere e condividere le news in tempo reale”, ma anche un aggregatore di notizie e social media potente, semplice e innovativo.

———-

(da Read Write Web)

Streamy, che si autodefinisce “un sito per leggere e condividere le news in tempo reale”, ha varato la sua piattaforma dopo 18 lunghi mesi di test beta privati. Streamy è un incrocio tra RSS Reader, un aggregatore di social media ed un motore di ricerca in tempo reale, al quale è possibile connettere il proprio account Facebook, Twitter, Digg, Friendfeeder e Flickr ed aggiornarne lo status direttamente da un’ unica piattaforma. Streamy, inoltre, segnala ai propri utenti le notizie più interessanti e, grazie all’ innovativa interfaccia, condividerle con i propri contatti tramite i social media supportati è estremamente facile.

Pochi giorni fa, due dei maggiori clienti di Twitter, Tweetdeck e Twhirl, hanno rilasciato una nuova versione che include il supporto ad un numero crescente di social network.  Streamy, per molti versi, è simile a queste due applicazioni e, sotto certi aspetti, è anche più potente. Ad esempio, mentre Tweetdeck restringe il campo d’ azione dell’ utente a dieci colonne, Streamy non ha alcuna restrizione.

Streamy come aggregatore di Social Media

Streamy è un sistema autonomo per leggere i feed, seguire altri utenti, condividere i post con i propri contatti e chattare con loro, ma il servizio rende il meglio di sé una volta collegato agli altri social media. Dalla prossima settimana, inoltre, Streamy implementerà nel proprio sistema anche Facebook, in modo che i contatti presenti in entrambe le piattaforme saranno automaticamente sincronizzati.

La home page di Streamy aggrega gli aggiornamenti dei vari contatti presenti sui diversi social network e, allo stesso tempo, presenta una lista di notizie selezionate.

RSS Reader

Streamy non è solo un aggregatore di social media, ma è anche un RSS Reader molto potente. Se si utilizza Google Reader o Bloglines, ad esempio, sarà possibile importare le proprie sottoscrizioni o, in alternativa, si potrà importare un file OPML da qualsiasi altro Feed Reader.

Sempre dalla stessa piattaforma è possibile trascinare un link per far apparire un interfaccia circolare che ne consente l’utilizzo. Oppure è possibile spedire un link a Friendfeed semplicemente trascinandolo sulla propria icona.

Interfaccia

Due anni fa, quando abbiamo esaminato la prima versione beta di Streamy, il servizio era decisamente diverso, pur presentando già l’innovativa interfaccia “drag-and-drop” e il sistema AJAX. Streamy, inoltre, presenta ancora funzionalità di chat molto interessanti (inclusa la chat di gruppo), già incluse nella versione beta, ma adesso implementate e incentrate sull’aggregazione dei social media.

Uno dei punti forti del sistema, in definitiva, è che si può trascinare pressoché tutto. Ciò significa che è possibile trascinare una shortcut per il nostro blog preferito, ad esempio, ed aggiungerla alla barra dei titoli presente sulla parte alta della pagina.

Qualche dettaglio da aggiungere

Naturalmente, Streamy non è perfetto. Ad esempio, attualmente non è possibile rispondere ai tweet direttamente dalla piattaforma, il ché è sicuramente un problema, specie considerando che,invece, è possibile commentare su FriendFeed direttamente da Streamy.Ad ogni modo, Don Mosites, fondatore del sistema, ha assicurato che stanno lavorando su queste funzionalità, che saranno presto disponibili.

Un altro aspetto perfettibile relativamente all’ RSS Reader di Streamy riguarda la gestione delle cartelle. Una volta che si è abbonati ad una ventina di blog, ad esempio, passare da uno all’altro per verificare eventuali novità diventa stancante. Ancora una volta, Don assicura che si stanno prendendo provvedimenti in tal senso, e noi ci auguriamo che lo facciano rapidamente. Per il momento, è possibile solo trascinare le cartelle sulla barra dei titoli e Streamy aprirà un flusso di notizie nel momento in cui si clicca sull’icona.

Verdetto

Una volta che Streamy aggiungerà le caratteristiche menzionate precedentemente, allora diventerà una grande alternativa a Google Reader e Tweetdeck, pur essendo tuttora uno dei più completi aggregatori di social media in circolazione.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.