Si intensificano le esperienze di giornalismo iperlocale

| 7 ottobre 2009 |

iperlocale Fwix, il sito di giornalismo partecipativo che copre oltre 80 città degli Stati Uniti è sbarcato in Europa con il lancio in 12 grandi centri UK – Il progetto di Talk About Local e l’ iniziativa del PPF Media in Repubblica Ceca

———-

Fwix , il sito di giornalismo partecipativo (‘’Fwix, real time local news’’) che copre oltre 80 città degli Stati Uniti è sbarcato in Europa con il lancio in 12 grandi centri UK, fra cui Londra, Belfast, Manchester, Glasgow e Birmingham, confermando il forte interesse per lo sviluppo di progetti di giornalismo iperlocale. 

In una intervista del settembre scorso ad Editors Weblog, Darian Shirazi, il giovanissimo (22 anni) ideatore del sito, aveva spiegato i motivi che lo avevano spinto a creare Fwix: ‘’Offriamo la possibilità di intrecciare i contenuti dei giornali locali con quelli prodotti dai blogger in una determinata area’’, aveva spiegato. Poiché i giornali sono in crisi per il calo dei ricavi pubblicitari e presto non ce la faranno più a coprire tutti i settori, Fwix integra le notizie dei giornali locali con informazioni su altri campi, come ristoranti o film, provenienti dai blog.

Shirazi – spiega Editors Weblog – non è il solo a puntare sull’ espansione dell’ informazione locale. William Perrin, fondatore del progetto Talk About Local (TAL) ha seguito un approccio analogo creando un portale in cui è facile trovare informazioni prodotte dai blogger della zona, dove si possono pubblicizzare appuntamenti e dove i cittadini possono ‘’comunicare e intervenire, anche attraverso campagne particolari, per influenzare concretamente gli avvenimenti nelle comunità in cui vivono o  lavorano’’

Visti i licenziamenti e  tagli che si stanno verificando continuamente nel settore editoriale – prosegue Editors Weblog -, Perrin sostiene che ‘’i blogger possono fare un passo avanti e cercare di colmare il gap nella produzione di notizie locali di buona qualità’’. TAL – dice – punta a "incoraggiare gli appassionati di informazione locale’’ e li mette in grado di ‘’cooperare condividendo risorse e conoscenze’’. Perrin sottolinea comunque come l’ utilizzo di questi blogger appassionati non miri a fare concorrenza ai giornali locali, ma piuttosto a svolgere un ruolo complementare.

Un altra iniziativa del genere è stata avviata nella Repubblica Ceca dal PPF Media. Il progetto giornalistico si sviluppa all’ interno di  comunità locali aggregate attorno a una sorta di ‘’news cafè’’ in stile Starbucks. L’ idea è di connettere i giornalisti locali direttamente con le comunità in un ambiente molto rilassato: circa un terzo dei contenuti viene prodotto da semplici cittadini –  pescatori, vigili del fuoco, donne con bambini, ecc. – ma tutto passa attraverso l’ input di un giornalista che ha la funzione di "community manager."

Il bisogno crescente di protezione dell’ industria giornalistica locale sta generando un’ ampia varietà di risposte, cosa che conferma a sua volta il valore e l’ importanza dell’ informazione locale per le comunità di cittadini. Come rileva Darian Shirazi: "La gente vuole notizie su loro stessi e i vicini e vuol sapere che cosa sta succedendo concretamente in queste zone’’.  

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.