La pay tv crescerà in Europa del 48% in quattro anni

| 2 dicembre 2009 |

Mappa-paytv Secondo le previsioni di e-mediainstitute nel 2012 il numero di abbonati nei 19 paesi dell’ Europa occidentale dovrebbero superare i 90 milioni – Nel campo della Internet tv France Télécom e Deutsche Telekom si confermano gli operatori più in crescita

———-

Nel 2012 il numero di abbonati alla pay-tv nei 19 paesi dell’ Europa occidentale dovrebbe superare i 90 milioni, con un aumento del 48% sui 60,7 milioni della fine del 2008.

La previsione è di e-mediainstitute. Fra le quattro piattaforme di pay tv – spiega il centro di ricerche – in quattro quella via cavo dovrebbe essere maggioritaria, col 45% del mercato, anche per i grossi sforzi in corso per trasferire gli abbonati verso i servizi di tv digitale. Seguono le altre piattaforme con IPTV e DTT rispettivamente al 25% e al 17% del mercato.

Per quanto riguarda la tv via IP (internet protocol, IPTV) nel terzo trimestre di quest’ anno, in Europa – spiega ancora e-mediainstitute – France Télécom e Deutsche Telekom si confermano gli operatori più in crescita.

La compagnia francese, primo player in Europa per numero di utenti IPTV, registra infatti nel terzo trimestre – aggiunge emediainstitute – una crescita netta di quasi 250 mila utenti (+9,2% rispetto a giugno); la propria base abbonati è passata da 2.670.000 a 2.916.000 utenze (totale Francia, Polonia e Spagna, inclusi gli utenti satellitari).

Ottima performance anche per Deutsche Telekom, che sul mercato domestico acquisisce oltre 110 mila nuovi utenti in tre mesi raggiungendo quota 678 mila abbonati (a cui si aggiungono circa 200 mila abbonamenti “prenotati” ma non ancora attivati). In ripresa anche Telefónica, che dopo mesi di sostanziale stagnazione, acquisisce quasi 50 mila abbonati nel terzo trimestre tra Spagna e Repubblica Ceca (+6,3% rispetto a giugno 2009).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.