Gli internauti Usa molto favorevoli alla convergenza fra tv e online

| 25 dicembre 2009 |

Tv Secondo uno studio di emarketer, il 65% degli utenti di internet negli Usa gradirebbero guardare sullo schermo televisivo i contenuti che ora guardano sui loro personal computer – La tv resta il primo canale di influenza sulle decisioni di acquisto degli internauti

———-

La quarta edizione del rapporto della Deloitte su “State of the Media Democracy” rivela che agli internauti la televisione piace più che mai e che essi sarebbero quindi pronti per la futura convergenza fra Tv e online.

Lo rileva un articolo di emarketer, spiegando che nel 2009 il 65% degli utenti di internet sono interessati a connettere la tv ad internet, una percentuale di 7 punti superiore a quella del 2008. Utenti web di tutte le generazioni vorrebbero guardare su uno schermo televisivo i contenuti online che ora guardano sul loro pc. Anche fra gli anziani (63-75 anni), quasi la metà sono pronti ad adottare dei televisori abilitati a internet, come dimostra la tabella sopra.

La tv tradizionale rimane comunque il modo più popolare per gli americani di guardare i loro show favoriti, anche se il 4% degli interpellati guarda la tv su siti online gratuiti come Hulu e Tv.com, e il 3% li guarda sui siti web dei programmi stessi.

Complessivamente comunque gli utenti di internet hanno aumentato in modo significativo il tempo dedicato alla tvv nel 2009 rispetto all’ anno precedente, 18 ore alla settimana. Quelli che lo hanno aumentato di più sono i giovani fra i 14 e i 26 anni (‘’millennials’’), passando dalle 10,5 ore settimnali del 2008 alle 15 ore di quest’ anno.

“I programmi televisivi continuano ad affascinare gli americani’’, ha commentato Ed Moran, direttore del settore innovazione della Deloitte, in una nota. ‘’La recessione ha accresciuto la domanda di intrattenimento casalingo, spingendo i consumatori ad aumentare il loro tempo dedicato alla tv. Questa dinamica, combinata con i nuovi modelli di accesso ai contenuti online di internet, sfumerà maggiormente le linee di demarcazione fra tv e internet’’.

Tv2
La tv ha inoltre la maggiore influenza sulle decisioni di acquisto degli utenti di internet, anche per la sua ‘’forza’’ nei confronti di tutte le fasce di età. L’ influenza delle inserzioni online è parecchio inferiore, ma varia da generazione a generazione.

“Questo trend sta cominciando ora a prendere forza’’, spiega Lisa E. Phillips, una analista di eMarketer. “Dal 2013, più di un terzo di tutti gli apparecchi televisivi che saranno venduti negli Usa sarà adattato per la ricezione di internet. Molti modelli sono già sul mercato e gli editori online stanno valutando come sviluppare i widgets tv per attrarre i consumatori verso i loro contenuti in streaming’’.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.