Con i giornali vecchi ai piedi

| 21 novembre 2009 |

A Taiwan una stilista ha scelto carta di giornale riciclata per fare scarpe e borse – Quattromila paia vendute in un anno anche negli Stati Uniti e in Europa a prezzi fra i 100 e i 150 dollari – Due o tre giorni di lavoro per fare una borsa, che viene venduta a 250 dollari (nella foto Ap la stilista nel suo atelier)

———-

Guardando una pila sempre più alta di vecchi giornali, una stilista taiwanese, Colin Lin, ha avuto l’ idea di usarli per fare scarpe e borse per la sua azienda di abbigliamento sportivo ecologico.

Lin, 50 anni – racconta l’ AP – ha spiegato di aver ricevuto diverse richieste sia a Taiwan che da mercati degli Stati Uniti e dell’ Europa, scoprendo una nicchia di consumatori ecologisti che hanno una passione per le novità.


Da quando la linea è stata lanciata l’ anno scorso, l’ azienda ha venduto circa 4.000 paia di scarpe fatte con carta di giornale riciclata. Sia le scarpe che le borse sono perfettamente in linea con l’ approccio ambientalista alla produzione, che negli anni scorsi l’ ha portata ad usare la pelle di pesce o la raffia al posto del cuoio.

“Il mio slogan è comfort, eleganza e ambiente’’, spiega.

Le scarpe e le borse di Lin My si distinguono nela folla per i caratteri cinesi e i colori delle immagini stampate e delle inserzioni pubblicitarie che capitano sulle loro superfici visibili.

Il processo di produzione di entrambi gli oggetti è lungo e complesso e non economico. Ci vogliono 3-4 ore per fare un paio di scarpe di carta, che vierne poi venduto fra I 100e I 150 dollari, mentre per una borsa ci vogliono anche 2-3 giorni e il prezzo si aggira sui 260 dollari.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.