Benvenuti a New Media City

| 3 marzo 2009 |

new media city “Guida turistica semi-seria per orientarsi nel dedalo di vie, mercati, palazzi e persone della città dell’informazione digitale. Un melting-pot di bit sempre sul precario equilibrio tra collasso e rinnovamento. In cui tutti abitiamo da tempo” È la mappa di New Media City, realizzata dal team di Visionpost e apparsa sabato scorso nell’inserto Chips&Salsa de il manifesto.

 

Dai grattacieli luccicanti del New York Times e Al Jazeera, alle nuove boutique del centro (Huffington Post, The Daily Beast, Cnet). Passando per la schiera di case lunghe (i blog), i giardinetti dell’amicizia (Twitter e Friendfeed) e le villette delle blogstar (Boing Boing, Beppe Grillo). Ma anche i luoghi della socialità in pubblico, come il Parco dell’Indipendenza (Indymedia, OhMyNews), luna park (Facebook e YouTube), i mercatini delle pulci (dove si scambiano informazioni peer-to-peer) e le vie dell’aggregazione (Digg, TechMeme, GlobalVoices). Un’utile guida alla nuova megalopoli dell’informazione online dove convivono, nello stesso ecosistema, mediasauri verniciati di bit e nuove manifestazioni di informazione collettiva. [ Vai alla mappa integrale ]

I commenti sono chiusi.