A pagamento in Usa un altro quotidiano online

| 1 agosto 2009 |

sfnblog

Un altro quotidiano Usa, il Daily Gazette of Schenectady, una contea dello Stato di New York, farà nuovamente pagare i propri contenuti online, che erano invece gratuiti fin dal 2007. Lo annuncia Sfnblog.com riprendendo la Associated Press.

Da lunedì 3 agosto l’ edizione elettronica del giornale e gli altri contenuti online saranno disponibili unicamente per gli abbonati o pagando una quota mensile di 2,95 dollari. Il sito ospiterà però anche dei materiali ad accesso gratuito, fra cui una selezione di blog e alcuni notiziari.
 
Judy Patrick, il direttore editoriale della Gazette, ha spiegato che la decisione è stata presa a causa dei deludenti ricavi attraverso la pubblicità online e ha espreso l’ intenzione di migliorare la qualità dei contenuti del giornale compensando quei lettori che pagano per l’ accesso al sito.

 

Leggi anche:

  • Venti mappe per ”capire” il crimine Un articolo su FlowingData, un sito dedicato ai sistemi e alle tecniche di visualizzazione dei dati, illustra il grande impatto giornalistico che una mappa interattiva ben fatta può […]
  • Dieci consigli per migliorare i siti web Il decalogo, semplicissimo, di Mitch Joel, uno dei maggiori specialisti di marketing online ---------- Mitch Joel, uno dei maggiori specialisti di marketing online, ha diffuso […]
  • L’ iPad ridà potere agli editori, ma Jobs non è il ‘diavolo’ Gli editori hanno utilizzato l’ iPad come un’opportunità per cambiare l’intero paradigma della distribuzione degli ebook, passando dal “wholesale model” all’ “agency model”, che assicura […]
  • Canada: in buona salute l’ industria dei giornali I giornali canadesi sono rimasti completamente indenni dai problemi finanziari che hanno colpito la stampa Usa. Lo rileva la Canadian Newspaper Association (CNA), spiegando che i ricavi […]
  • Dal NYT flussi RSS personalizzati Messo apunto un nuovo strumento che permette di filtrare e richiamare gli articoli disponibili online attraverso tag e parole chiave per trasformarli in flussi RSS personalizzati e […]

I commenti sono chiusi.