Visualizzare l’ intreccio del flusso del tempo e di quello delle notizie

| 15 aprile 2008 | Tag:

Lo schema di base del sito Un sito olandese, con una soluzione grafica e strutturale molto interessante, è riuscito a illustrare in modo visivamente più efficace questa intersezione

———-

Paul Bradshaw segnala su Poynter.org un sito olandese molto interessante perché è interamente basato sull’ intreccio fra il flusso temporale e quello delle notizie. E’ www.en.nl .

La scansione delle informazioni rispetto al passare dei minuti e delle ore non è però risolta attraverso il tradizionale elenco in linea verticale delle notizie che mano a mano prendono corpo o vengono diffuse, ma incrociando le ascisse del flusso temporale con le ordinate del flusso informativo.

E’ molto semplice e comunque lo schema nella foto è esplicito. Sulla testata del sito, dove di solito scorrono i banner, c’ è una barra divisa in 24 segmenti, che rappresentano le ore di una giornata. Cliccando su ciascuna di esse cambia l’ elenco delle notizie che si apre sulla destra dello schermo e che rappresenta il flusso dell’ informazione diffusa nell’ arco di quell’ ora specifica.

Le notizie vengono però “trattate” e valutate dalla rete di social network che c’ è dietro il sito.

Come spiega Wilbert Baan, interaction designer per il quotidiano olandese de Volkskrant, l’ obbiettivo è di “vedere cosa possiamo fare con le notizie, i social network, i wiki, ecc”.

Bradshaw è stato colpito anche dal grande numero di link che ha ciascun articolo e che spesso portano fuori del sito (anatema da parte degli editori?), dimostrando che esso fa comunque parte della conversazione.

Ma come le notizie diventano “importanti” e quindi vengono valutate e collocate all’ interno del flusso?

La emersione di una notizia rispetto ad un’ altra – ha spiegato Baan a Bradshaw  –  è determinata da circa 10 variabili, fra cui numero di lettori, visitatori da siti esterni, commenti, voti, opinioni e il carattere di urgenza che di solito viene assegnato dalle agenzie.
A tutto questo è stato aggiunto anche una sorta di  tag sniffer che cerca (“sniffa”)  nei testi determinati termini e assegna automaticamente dei tag agli articoli.

Il prossimo passo – annuncia Baan – è realizzare una community che possa aiutare a far crescere il sito con idee e critiche.

I commenti sono chiusi.