Un antidoto all’ informazione intossicata

| 12 marzo 2008 |

Il logo di detox.fr Sta per nascere in Francia Detox.fr, una rivista satirica online che dovrebbe liberare i lettori dai veleni della “pipolitique”, cioè lo stadio più degenerato, alla Sarkozy, della politica-gossip

———-

Un antidoto alla intossicazione galoppante: ecco cosa vuole essere detox.fr, una nuova rivista satirica online che dovrebbe liberare i lettori dalle tossine di quella che i francesi chiamano ora “pipolitique” (lo stadio più degenerato, alla Sarkozy, della politica-gossip, ndr).

E, soprattutto, sarà “totalmente indipendente” e “senza pubblicità”.

Si tratta – spiegano i fondatori  –  di mettere a punto per la prima volta sulla rete uno strumento totalmente libero e di rottura per una clientela che si ritrova sempre di meno nell’ offerta-tipo dei giornali tradizionali e nelle sollecitazioni a tutto campo della “Rete”.    

 
E, per offrire uno spazio garantito di informazioni di qualità, detoxinfo.fr, non farà appello al mercato pubblicitario, seguendo le indicazioni del Canard Enchainé, e puntando a una vera indipendenza, “che gli possono dare solo i lettori”.
Di qui l’ appello ai lettori ad “aderire finanziariamente” abbonandosi,  per consentire lo sviluppo dell’ iniziativa, che parte sulla base dei capitali investiti dai fondatori.

La rivista darà spazio anche ai lettori, ma identificando con chiarezza i loro contributi, senza nessuna concessione alle  mode del giornalismo pro/am ecc.

Sarà strutturata in due parti distinte – spiegano i fondatori -. La prima propone un’ analisi degli ultimi avvenimenti, sia francesi che internazionali, oltre a segnalazioni e recensioni letterarie, teatrali e cinematografiche.

La seconda parte sarà composta dai contributi dei lettori, firmati da loro stessi e con dei segni grafici specifici per non confonderli con quelli della redazione. Se comunque qualche contributo dovesse essere particolarmente interessante, su decisione del comitato editoriale verrà inserito nella parte professionale del giornale.   

Non mancherà una sezione « detox-blogs », dove i lettori potranno pubblicare riflessioni e aprire dibattiti con i membri della redazione.

Si parte “in primavera”.

I commenti sono chiusi.