Più della metà degli americani non crede alla stampa

| 8 marzo 2008 |

E’ il risultato di un nuovo sondaggio della Harris Interactive, secondo cui solo il 30% dei cittadini interpellati dà fiducia ai giornali – I medium più affidabili sarebbero la radio (44%) e Intenet (41%)

———-

(via Mediachannel)

Tabella

Un nuovo sondaggio della Harris Interactive mostra che più della metà dei cittadini americani –  54 per cento – tende a non credere alla stampa, “mentre solo il 30% afferma di crederci”. In maggioranza gli americani credono alle notizie e ai servizi informativi di internet (41 per cento), mentre la radio è il medium con la maggiore credibilità (44%).

I risultati del sondaggio della Harris confermano il quadro di uno studio della Harvard University  condotto l’ ano scorso, secondo cui “quasi i due terzi dei cittadini Usa non credono  alle “campagne” dei media”.

Altre recenti ricerche offrono degli elementi di ulteriore approfondimento di questa sfiducia del pubblico:

– I due terzi degli americani – 67% – si ritengono insoddisfatti del giornalismo di casa loro (vedi Lsdi).

– Il durissimo atto d’ accusa contro la stampa deriva dal crescente segmento di popolazione che si rifà a internet  come alla sua principale fonte di notizie. Gli utenti di internet in particolare criticano la stampa per la sua mancanza di empatia, per la sua scarsa tendenza a “schierarsi in difesa degli Stati Uniti” e per la sua parzialità politica.

– Democratici, Repubblicani e indipendenti hanno  una decrescente sfiducia  nell’ accuratezza dei resoconti dei media sulla guerra.

I commenti sono chiusi.