La blogosfera è morta intellettualmente?

| 1 aprile 2008 | Tag:,

vignetta Lo sostiene Ed Bott, giornalista di ZDNet, come riporta Bernardo Parrella in un articolo sul suo .bernyblog – Autoreferenzialità e vuoto a perdere mentale continuano spesso a dominare il discorso dei blogger, riprendendo in pieno delle dinamiche tipiche dei vecchi mainstream media

———-

Non è un mistero come spesso e volentieri il blogging divenga null’altro che autoreferenzialità continua e vuoto a perdere mentale – ampliando così tipiche dinamiche dei mainstream media, purtroppo.

Le critiche di fondo ad alcune tendenze radicate della blogosfera in una analisi impietosa tracciata da Bernardo Parrella in uno dei suoi ultimi post si richiamano anche a recenti autocritiche da parte del mondo dei blogger Usa, dove qualcuno –  Ed Bott, ad esempio, giornalista di ZDNet – parla addirittura di “morte intellettuale della blogosfera”.
   
Certo- osserva Parrella -, la "blogorrea" è malattia congenita (e incurabile) della democratizzazione veicolata dal web 2.0, sperando pur sempre che l’overflow di contributi inutili finisca davvero sul fondo della piscina, come merita – suggerisce Dan Farber su Cnet.

(L’ articolo è qui).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.