I giornali? Possono uscire bene dalla crisi

| 20 febbraio 2008 | Tag:, ,

Il giornale è ancora fortemente competitivo Una ricerca della WAN, appena diffusa, sostiene che i quotidiani Usa hanno tutte le possibilità di rovesciare il declino del valore dei loro pacchetti azionari e quelli nel resto del mondo possono evitare il contagio americano – E fornisce una serie di indicazioni operative – L’ industria dei giornali “garantisce ancora una audience misurabile, affidabile e relativamente stabile” – E, secondo il Rapporto, realizzato nell’ ambito del progetto Shaping the Future of the Newspaper e intitolato “Investing in Newspapers”, “il taglio dei costi industriali, l’ incremento della diffusione locale e gli investimenti nel digitale” starebbero cominciando comunque “a dare i loro frutti”

———-

I giornali degli Stati Uniti hanno tutte le possibilità di rovesciare il drammatico declino del valore dei loro pacchetti azionari e i giornali nel resto del mondo possono evitare il contagio americano in questo campo. Lo sottolinea una recente ricerca diffusa in questi giorni dalla WAN (World Association of Newspapers) dal titolo “Investing in  Newspapers”.

“Per calcolare in maniera corretta le performance dei giornali bisogna analizzare con calma i trend che caratterizzano l’ audience – sia in termini di numero dei lettori che di qualità demografica della readership, e, insieme, il numero crescente di lettori che si guadagnano online”, scrive nell’ introduzione alla ricerca Gavin O’Reilly, presidente di Wan e COO dell’ Independent News & Media PLC in Irlanda.

 "La conclusione è che la nostra industria è estremamente ben-posizionata per superare la tempesta costituita dalla frammentazione dei media, e garantisce, come sta di fatto avvenendo, una audience misurabile, affidabile e relativamente stabile”.

Il Rapporto, realizzato nell’ ambito del progetto di Wan Shaping the Future of the Newspaper, sostiene poi che il taglio dei costi industriali, l’ incremento della diffusione locale e gli investimenti nel digitale stanno cominciando a dare i loro frutti.

E suggerisce una serie di raccomandazioni:
– Accrescere le acquisizioni e i ricavi da internet e dal “mobile”;

– Politica più aggressive di vendita della pubblicità;

– Aumentare il peso dello sviluppo di nuovi prodotti;

– Diversificare i Portfolio;

– Curare più attentamente gli utenti, sia gli inserzionisti che i consumatori.

"La mia opinione è che i giornali hanno un significativo vantaggio nell’ attuale panorama dei media, una leva che secondo me potrebbero sfruttare molto meglio e che potrebbe consentire loro di ottenere un forte progresso nel futuro digitale”, aggiunge Paul Ginnocchio, un analista della Deutsche Bank che ha collaborato alla ricerca.

In particolare, secondo Ginocchio, i grandi vantaggi competitivi dei giornali sarebbero il grande peso del marchio a livello locale, vista la grandissima mole di informazioni e contenuti locali che essi producono, e un significativo numero di punti di vendita sulla strada”.

—–

Il testo integrale del Rapporto è disponibile solo per i soci della WAN.
Una sintesi del lavoro è scaricabile qui.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.