Giornalismo partecipativo: su Rue 89 una carta della crisi economica realizzata dai cittadini

| 23 novembre 2008 | Tag:,

rue89.jpg Attraverso i contributi degli internauti la carta della Francia diventa una sorta di osservatorio continuo sull’ andamento dell’ occupazione del paese – Un esperimento di partecipazione diretta e strutturata da parte dei lettori

———-

Giornalismo partecipativo strutturato: nel senso che i cittadini non sono chiamati a scrivere quello che gli pare, ma devono rispondere a degli input specifici. E’ un nuovo esperimento di giornalismo "orizzontale" che – come segnala Philippe Couve sul suo blog, samsa.fr –  in Francia Rue89 ha appena lanciato attraverso un suo nuovo sito economico, Eco89, coinvolgendo i lettori nell’ analisi della crisi economica in atto.

In particolare, rispondendo a delle domande precise relative a licenziamenti, crisi aziendali, scioperi, chiusure di aziende, ecc., gli internauti aggiornano una carta della Francia  attraverso cui visualizzare (come si vede nella carta) l’ ampiezza della crisi finanziaria/economica e le sue conseguenze sociali.

Gli interventi e i dati forniti dai cittadini vengono comunque controllati e coordinati da giornalisti professionali.

La redazione di Rue89 – aggiunge Couve – spiega così l’ iniziativa:

“Dopo questa accumulazione di cifre,come ‘visualizzare’ la crisi? Eco89 lancia questa carta della crisi che, a poco a poco, grazie ai vostri contributi, diventerà un vero osservatorio sull’ occupazione in Francia”.

Si tratta dunque nello stesso tempo di giornalismo partecipativo e di giornalismo visuale. Da tenere presente, conclude Couve. 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.