Fotogiornalismo: poche notizie, e non buone

| 29 aprile 2008 | Tag:,

Fotografia Aria di crisi a livello internazionale nelle medie agenzie e calma piatta in quelle grandi, rileva poterefotografico.com – In Italia notizie cattive con vendite globali in ribasso e una scarsissima effervescenza

———-

Arrivano poche notizie dal mondo fotografico e quelle che arrivano non sono buone. E’ all’ insegna del pessimismo il quadro che Pino Granata ha delineato sull’ ultimo editoriale pubblicato su poterefotografico.com.    

Lucky Oliver , un’agenzia di Microstock, sta chiudendo – rileva Granata -. Masterfile, una grande e storica agenzia canadese di buon prestigio, è in procinto di licenziare una cinquantina di persone e Steve Pigeon il principale azionista dell’agenzia dice che il motivo dei licenziamenti è un mercato debole che trasmette la sua debolezza in anticipo sul campo pubblicitario.


Ha sicuramente una parte di ragione – prosegue poterefotografico -, ma noi non crediamo che il motivo sia solo quello, ma anche quelli già noti che noi conosciamo e che non ci stancheremo mai di ripetere: microstock (portali che fanno leva su dilettanti e semi professionisti per offrire concorrenza a prezzi stracciati, ndr); subscriptions; foto gratuite etc.

Non arrivano segnali invece dalle grandi agenzie.

Quanto all’ Italia, Granata registra calma ultrapiatta. Siamo un mercato poco appetibile – rileva – con vendite globali in ribasso e si nota una scarsissima effervescenza.

Se poi qualcosa potesse contestarci questa visione , ne saremmo più che lieti. Il sito dagospia ci dice che le vendite di Gennaio dei quotidiani e settimanali italiani sono state un disastro.

Il Giornale – 7%; Gente -11%; Oggi -8,5%, Il Corriere della Sera -3%; D di repubblica -11%; Corriere Magazine -10& etc.

Questa è una pessima notizia per noi perchè sappiamo benissimo che di fronte a queste cifre le aziende editoriali invece che investire per migliorare i prodotti, taglieranno le spese e, potete giurarci, per prima ne faranno le spese i servizi fotografici.Insomma, conclude poterefotografico, It’s a wonderful world!

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.