Censura: Russia, riaprirà a settembre (ma come settimanale) il Moskovsky Korrespondent

| 25 giugno 2008 | Tag:, ,

Berlusconi e Putin

(v. b.) –Il Moskovsky Korrespondent – il giornale moscovita a tiratura nazionale che nell’ aprile scorso era stato costretto a chiudere per aver pubblicato l’indiscrezione secondo cui l’ex presidente russo Vladimir Putin, dopo la separazione dalla moglie, avrebbe sposato Alina Kabaeva, campionessa del mondo di ginnastica artistica nonché neo-deputata della Duma – riprenderà le pubblicazioni a settembre.

Il giornale però, il cui sito online è già tornato in funzione, non sarà più quotidiano ma uscirà settimanalmente. Lo annuncia il giornale russo in lingua inglese St. Petersburg Times.
  
Dopo la pubblicazione di quelle voci, come si ricorderà, Moskovsky Korrespondent  era stato costretto a cessare le pubblicazioni e il sito era stato temporaneamente chiuso.

Questo stato di stand-by si è concluso alcuni giorni fa, quando il sito online del giornale è ripartito.  Ora, stanto alle recenti dichiarazioni del direttore, Artyom Artyomov, sembrerebbe che anche la versione stampata sia destinata a tornare presto sul mercato. Con una modifica significativa però: il passaggio da quotidiano a settimanale.

Questo il testo dell’ articolo del St. Petersburg Times

Il giornale coinvolto
nello scandalo di Putin
sta per tornare

MOSCA – Il "Moskovsky Korrespondent", il giornale che è stato chiuso dopo aver scritto che l’ex presidente Vladimir Putin avrebbe sposato un’ ex ginnasta olimpica, intende riprendere la pubblicazione fra 2 mesi.

"Il sito è gia attivo. La versione stampata uscirà all’inizio di settembre" dichiara Artyom Artyomov, direttore di Novye Media Holding, proprieta’ del giornale.

Artyomov ha comunicato mercoledi nel corso di  una intervista telefonica che il "Moskovsky Korrespondent" manterrà il suo formato di tabloid ma uscira’ una volta a settimana e non più ogni giorno. "Sarà un settimanale completamente dedicato alla vita della megalopoli. Ci occuperemo solo di quello che avviene a  Mosca, dalla politica all’economia, ai problemi sociali" ha dichiarato.

I commenti sono chiusi.