AP: drastico piano di tagli nel 2009

| 23 novembre 2008 | Tag:, , ,

ap.jpg La più grande agenzia d’ informazione del mondo progetta di tagliare 400 posti di lavoro, il 10% dell’ organico attuale, cercando di privilegiare gli esodi volontari

———-

L’ Associated Press ha in programma di tagliare nel 2009 il 10% del suo organico, per superare l’ attuale fase economica e la crisi dei giornali soci.

L’ AP ha una forza lavoro molto rilevante, di circa 4.100 persone, fra cui 3.000 giornalisti, in varie parti del mondo. I tagli – secondo un articolo della Reuters –  dovrebbero interessare 400 addetti.

"Tutte le aree e i settori produttivi sono in fase di revisione", afferma un comunicato diffuso dall’ agenzia. "L’ AP, che aveva recentemente deciso di congelare il suo organico, potrebbe aver bisogno di ridurre gli addetti nel prossimo anno. E, se ce ne sarà bisogno, vorrebbe poterlo fare attraverso un esodo volontario”.

I tagli comunque arrivano in una fase in cui l’ agenzia sta ristrutturando la sua struttura operativa negli Stati Uniti con l’ obbiettivo di realizzare quella che viene definita una copertura giornalistica più approfondita e rilevante per i giornali suoi soci.

Non è chiaro come questi tagli si ripercuoteranno sul notiziario dell’ agenzia, che ha 240 uffici nel mondo e 1.500 giornali soci. L’ AP, che ha cominciato la sua attività 162 anni fa come coopertiva di giornali, all’ inizio di quest’ anno ha rivisto le tariffe degli abbonamenti per i giornali soci per cercare di abbassarle, anche a causa del calo delle entrate pubblicitarie che sta colpendo gli editori.    

I commenti sono chiusi.