VERSO LA SATURAZIONE IL MERCATO DELLA FREE PRESS?

| 16 giugno 2007 |


Nel 2006 e nei primi mesi del 2007 il ritmo di crescita del mercato dei gratuiti è sceso al 10% rispetto al 50% del 2006 e si sono registrate le prime chiusure – Ma nei grandi mercati dei giornali, Usa, India, Cina, Giappone e Germania, la free press o non è ancora arrivata o è in fase iniziale

————–

Dopo una crescita significativa nel 2004, 2005 e 2006, il mercato dei quotidiani gratuiti sta cominciando a mostrare segni di saturazione. Lo documenta Newspaperinnovation, il blog dedicato ai quotidiani gratuiti.

L’ apertura di nuove testate, infatti, non avviene allo stesso ritmo del 2006 mentre sono state registrate alcune chiusure nella seconda metà del 2006 (Repubblica Ceca, Spagna, Danimarca) e il fenomeno è proseguito nel 2007 (Polonia, Danimarca).

Nel 2004 il mercato era cresciuto del 25%, nel 2005 di più di un terzo e nel 2006 di più del 50%, mentre nei primi cinque mesi del 2007 la crescita si è attestata a meno del 10%.

Va notato comunque che in cinque grandi mercati di giornali del mondo – Cina, India, Giappone, Usa e Germania – non ci sono o sono pochi i giornali gratuiti.

Negli Usa ad esempio la free press ha uno spazio di mercato intorno al 6%, mentre Germania e Cina (esclusa Hong Kong) la percentuale scende all’ 1%, mentre non ci sono quotidiani gratuiti in Giappone e India.

I dati sono sull’ ultima Newsletter Daily Free, che è scaricabile qui:  http://www.newspaperinnovation.com/index.php/newsletter/

 

I commenti sono chiusi.