Mentre i giornali tagliano, CNN assume

| 8 dicembre 2007 |



Il canale all-news di Atlanta ha lanciato investimenti per 10 milioni di dollari all’ insegna della valorizzazione dei propri giornalisti – ‘’Meno agenzie e più lavoro artigianale’’ – ‘’Possedere i contenuti che trasmettiamo’’

————–

di Matteo Bosco Bortolaso

New York – Strano ma vero: la Cnn cerca nuovi giornalisti da assumere. In tempi magri per cronisti e redattori, il canale all-news di Atlanta lancia un investimento da dieci milioni di dollari per aumentare la produzione di servizi “fatti in casa”.

La Cnn Worldwide, parte della Time Warner, ha pianificato il rafforzamento della sua rete globale attraverso l’assunzione, tra l’altro, di 15 o 16 nuovi corrispondenti in giro per il mondo. Sarà la più grande espansione della rete estera del canale degli ultimi 27 anni, durante i quali ha assunto più di 150 corrispondenti.

Come si spiega la mossa inaspettata? Da dove arrivano le risorse? Un paio di mesi fa la televisione di Atlanta ha deciso di non rinnovare il contratto per poter accedere al notiziario della Reuters. La scelta è di puntare invece sui propri giornalisti. Meno agenzie e più lavoro artigianale, potrebbe essere il motto.

L’espansione “riguarda completamente il possesso di un numero maggiore di propri contenuti”, spiega in una nota Tony Maddox, vice presidente esecutivo di CNN International. “Queste nuove risorse – aggiunge – avranno un impatto immenso su tutti i network e le piattaforme gestite dalla CNN. Possedere i contenuti che trasmettiamo, pubblichiamo e passiamo ai nostri affiliati e ad altre piattaforme è la spina dorsale di questo settore. Il piano di investimento multimilionario nella squadra e nelle risorse sostiene il nostro giornalismo internazionale, vincitore di numerosi premi, e allo stesso tempo ci dà la possibilità di muoverci speditamente verso lo sviluppo di nuovi modelli aziendali”.

L’investimento servirà prima di tutto ad aprire un centro di smistamento di notizie negli Emirati arabi uniti. Sono previsti potenziamenti anche agli uffici di Johannesburg, dove verranno assunti due nuovi corrispondenti, e di Città del Messico, dove si cerca un anchorman, un corrispondente e un redattore per la versione in spagnolo del canale, che rafforzerà la sua squadra anche al quartier generale di Atlanta.

La Cnn ha annunciato maggiori risorse anche in Afghanistan, Belgio, Filippine, India, Kenya, Malesia, Nigeria, Polonia e Vietnam. Le sedi di Londra e Instanbul assumeranno ciascuna un nuovo reporter. Verranno stanziati più fondi anche al centro di smistamento di Hong Kong e nuovi corrispondenti saranno assunti in Cina, Indonesia, Pakistan e Tokyo, che ha responsabilità anche per la Corea del Sud.

Le risorse puntano pure all’online: serviranno a finanziare una nuova unità di produzione digitale con sede principale a Londra e filiali a Hong Kong ed Atlanta. Essa fornirà contenuti a Cnn International, CnnArabic.com, CnnMobile e a nuovi siti che trasmettono contenuti televisivi appoggiandosi alla banda larga.

A beneficiare del piano di potenziamento anche la CNN International Newsource, che ha più di mille affiliati in tutto il mondo.

I commenti sono chiusi.