I FRANCESI SODDISFATTI DELLA QUALITA’ DELL’ INFORMAZIONE CHE RICEVONO E SCETTICI SUI SITI PARTECIPATIVI

| 8 ottobre 2007 |


Uno studio di 20 Minutes e Re Load (Publicis Groupe Médias) – Dubbi sulla natura delle notizie sulle piattaforme partecipative

———————  

(via le Monde )

Un’ ampia maggioranza (92%) dei Francesi si dicono soddisfatti della qualità dell’ informazione a cui hanno accesso e il 62% ritengono di averne una quantità sufficiente. Sono due dei dati contenuti in una ricerca realizzata da 20 Minutes e ReLoad (Publicis Groupe Média).

Secondo questo studio, il 59% delle persone interrogate dichiarano che tenersi informati è ‘’importante’’ e il 16% lo definiscono anche ‘’vitale’’.

Inoltre il 63% dei Francesi ritengono che i materiali pubblicati sulle piattaforme internet partecipative ‘’non possa essere considerata come informazione’’ e dubitano della ‘’affidabilità delle (loro) fonti di informazione’’. 

Interrogati sulle funzioni prioritarie dell’ informazione, i Francesi desiderano in primo luogo una ‘’informazione chiara’’ (23%), prima che dei ‘’temi interessanti’’ (15%) e una informazione concisa (14%). Una informazione ‘’veridica’’ non arriva che al sesto posto (9%).

Lo studio è stato realizzato nell’ aprile scrso sentendo 1.000 persone rappresentative della popolazione francese, interrogate su internet.

I commenti sono chiusi.