FREE PRESS: PIU’ 43% NEL 2006

| 12 aprile 2007 |

La diffusione dei quotidiani gratuiti nel mondo ha raggiunto alla fine dell’ anno scorso i 34,8 milioni di copie – Il numero di testate passa da 171 a 230, di cui 125 in Europa, con una diffusione di 26,5 milioni di copie – In Italia i tre gratuiti per numero di lettori vengono dopo Gazzetta dello sport, Repubblica e Corriere.

——————-

Alla fine del 2006 la diffusione dei quotidiani gratuiti aveva raggiunto i 34,8 milioni di copie al giorno, con un aumento del 43% rispetto allo stesso periodo del 2005. In forte crescita anche il numero delle testate, passate da 171 a 230 (più 35%).

I dati sono frutto del lavoro di ricerca della FDN (Free Daily Newspapers), la newsletter del sito  http://www.newspaperinnovation.com/.

Si tratta di un sito che si occupa in maniera specifica del settore della free press nel mondo ed è curata da Piet Bakker, un giornalista e docente olandese che dal  1985 lavora al Department of Communications all’ Università di Amsterdam e alla Amsterdam School of Communications Research (ASCoR) come professore associato.

Europa

La diffusione della free press in Europa, in particolare, ha conosciuto in questi anni una progressione fortissima. Nel 2000 la diffusione totale ammontava a 5,5 milioni di copie ed era raddoppiata – 11 milioni – in quattro anni, nel 2004. Un nuovo raddoppio è stato registrato in due anni e ha raggiunto ora i 26 milioni di copie. Nell’ aprile 2007 vengono diffuse in Europa 125 testate diverse – con 300 edizioni -, con una diffusione di 26,5 milioni di copie.
Escludendo la Norvegia, i Lussemburgo e qualche paese dell’ est europeo, tutti i mercati hanno quotidiani gratuiti che in alcune zone (vedi la cartina) superano la metà dell’ intera diffusione dei quotidiani.

Italia

Per quanto riguarda l’ Italia, per la prima volta i quotidiani gratuiti sono stati valutati tramite le rilevazioni ufficiali dell’ Audipress, che hanno confermato come nella seconda metà del 2006 il primo quotidiano per numero di lettori sia la Gazzetta dello sport (3,6 milioni; 3,7 mln nel 2005), seguita dalla Repubblica (3 mln; idem nel 2005) e dal Corriere della Sera (2,6; 2,9 el 2005). Subito dopo vengono i tre quotidiani gratuiti*: Leggo (2 mln), City (1,7) e Metro (1,6)**. La Stampa (1,5) e il Messaggero sono al 7° e all’ 8° posto.

Sul piano della pubblicità, secondo un rapporto della Fcp-Fieg, nel 2006 i ricavi delle inserzioni per i giornali gratuiti sono cresciuti del 15% per quelle di carattere nazionale e del 19% per quelle locali. Ma la percentuale rispetto all’ ammontare globale ancora modesta: per quella nazionale 3,2 milioni di euro (6% del totale dei ricavi dei quotidiani) e per quella locale 1,5 milioni di euro (5,3%).    
——-

* I giornali del gruppo e-polis non sono stati conteggiati in quanto le testate piccole non vengono incluse nella rilevazione.
** Per tutti e tre il numero dei lettori è circa il doppio delle copie diffuse.

 

 


Leggi anche:

I commenti sono chiusi.