FORTE CRESCITA (+210%) DEI BLOG NEI GIORNALI USA

| 26 gennaio 2007 |


Una ricerca di Nielsen/Net rating segnalata da pandemia – Il traffico generato dai blog dei quotidiani è ormai pari al 13% del traffico complessivo delle testate

——————-

E’ interesse dell’editore o del giornalista aprire un blog all’interno della propria testata? E l’input iniziale deve nascere dal giornalista o essere stimolato dal giornale?
Al di là di questi interrogativi, che sono stati al centro di un lungo e interessante post di Luca Conti su pandemia (La felicità del giornalista blogger), resta il fatto, suggerisce sempre Luca Conti, che all’ interno delle testate giornalistiche USA i blog riscuotono un interesse crescente.

Lo dimostra una recente indagine di Nielsen//NetRatings – rileva Conti – per cui a dicembre 2006 i visitatori unici dei blog dei giornali sono cresciuti del 210% e il traffico da loro generato copre ormai il 13% del traffico complessivo delle testate*.

L’ indagine non lo dice ma sono sicuro che, in un ambiente dove i lettori si imbattono nei blog delle loro firme preferite, gli stessi lettori avranno con il tempo più familiarità con lo strumento blog, ne leggeranno di più e forse ne apriranno uno, prima o poi. Per questa ragione sostengo che gli editori dovrebbero stimolare l’apertura di blog all’interno delle proprie testate. Aprirlo non è sufficiente, me ne rendo conto: Dweb ha otto blog, di cui tre non più aggiornati da mesi.

Ad ogni modo continuo ad essere ottimista per il 2007. Sono sicuro che nei prossimi mesi grandi testate italiane aumenteranno l’offerta di blog d’autore e aumenterà quindi anche la consapevolezza degli autori così come la qualità dei blog stessi. Questo studio Nielsen//NetRatings finirà per accelerare il processo.

* Link: +210% i visitatori dei blog dei giornali USA< /a>.

I commenti sono chiusi.