DOVE I GIORNALI SONO UN OTTIMO INVESTIMENTO

| 23 marzo 2007 |

L’ industria dei media in India dovrebbe raddoppiare i ricavi, fino a raggiungere i 22,5 miliardi di dollari, entro il 2011 – Uno studio della PricewaterhouseCooper – Uno dei pochi mercati al mondo dove le vendite dei giornali sono in forte crescita
——————

Rafforzati dagli investitori stranieri che puntano sul desiderio degli indiani di più televisione, più cinema e più giornali, i ricavi dell’ industria dei media e dell’ entertainment in India sono cresciuti del 20% l’ anno scorso e le previsioni parlano di un raddoppio, fino a 22,5 miliardi di dollari, nel 2011, secondo un nuovo studio.

Lo rileva Ruth David in un articolo su Forbes.com, riferendosi a un’ analisi commissionata dalla Federazione delle Camere di Commercio e Industria e realizzata da PricewaterhouseCoopers.

Secondo lo studio, la crescita dei redditi e dei consumi, determinata dalla robusta crescita economica del paese, si combinerà con l’ incremento della diffusione di informazioni sui cellulari e su internet, provocando un vero e proprio boom economico, che beneficerà ogni segmento dell’ industria, dall’ home video alla radio, ai giornali.

Contrariamente a quanto avviene sui mercati occidentali, la stampa è il segmento favorito per gli investitori globali, secondo PricewaterhouseCooper, e l’ India è uno dei pochi mercati al mondo dove la vendita dei giornali sta crescendo rapidamente.

Qualche dato:
– I media a stampa raggiungono ora 220 milioni di persone mentre sarebbero ben 370 mililioni gli indiani alfabetizzati in zone prive di diffusione di giornali.
– Nel 2006 il governo ha approvato 13 progetti relativi a investimenti stranieri diretti ai media* e altri 22 sono sotto esame.
– L’ industria della stampa ha registrato negli ultimi tre anni investimenti stranieri per 90,8 milioni di dollari
– Le aziende straniere possono possedere fino al massimo del 26% di un’ azienda editoriale e non possono controllarne il management.
– Vista la base modesta da cui è partita, l’ industria della pubblicità dovrebbe avere una crescita annua del 43%, con ricavi fino a 216,5 milioni di dollari nel 2010.
– Gli internauti regolari sarebbero 21 milioni e dovrebbero salire a 35 milioni nel 2008.
– Fino al 2011 I ricavi dell’ industria televisiva dovrebbero crescere del 22% all’ anno, da 4,34 a 11,78 miliardi di dollari, e quelli della stampa del 13% all’ anno, da 2,90 a 5,27 miliardi di dollari.

————-

* Vogue ha annunciato una edizione indiana per l’ anno in corso e The Wall Street Journal ha stretto una partnership con The Hindustan Times per lanciare un giornale economico, Mint, che ha debuttato in febbraio. E qualche giorno fa è uscita anche l’ edizione indiana di Hello!, il magazine sul jet set internazionale.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.