CRESCE DEL 27% LA TV DIGITALE IN EUROPA

| 1 aprile 2007 |

Ai primi posti Belgio, Olanda e Danimarca, mentre l’ Italia registra una forte frenata: solo il 10% in più rispetto al 40% di incremento del 2005 – Uno studio di e-media institute

—————– 

Nei 20 paesi dell’Europa Occidentale, nel corso del 2006, le abitazioni in grado di ricevere servizi di televisione digitale sono cresciute del 27% rispetto all’anno precedente.
Lo rileva uno studio di e-mediainstitute secondo cui si tratta di ‘’una crescita importante, per una buona metà generatasi nel secondo semestre dell’anno’’.
Fra i Paesi in testa alla classifica per tassi di incremento c’è il Belgio con il 116%.  Si collocano poi l’Olanda e la Danimarca con circa il 75% di crescita. Segue la Finlandia che ha registrato circa il 60% di aumento del numero delle “famiglie digitali”.
Il satellite rimane la prima piattaforma di TV digitale con poco meno del 50% di quota di mercato sul totale. Segue la Televisione Digitale Terrestre che, con 20 milioni di abitazioni raggiunte, ha ormai superato il cavo digitale.

L’ITALIA FRENA

Nel 2006 l’Italia è il Paese europeo che ha registrato la più forte frenata nella corsa verso la Tv Digitale.
Alla fine del 2006  si contano, infatti, circa 10 milioni di famiglie in grado di ricevere la TV Digitale (il 43% del totale). L’incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente è solo del 10%. Nel corso del 2005 invece la crescita era stata molto più consistente e quasi da record, con un tasso del 40% circa.

In forte corsa Francia e Spagna che registrano rispettivamente uin incremento del 57 e del 54%. Lo slancio è dovuto alla forte diffusione della Tv digitale terrestre che invece in Italia ha subito nel corso del 2006 un brusca frenata.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.