NEPAL: LIBERTA’ DI STAMPA SEMPRE PIU’ DETERIORATA

| 10 aprile 2006 |


Una missione internazionale ha visitato il paese – Liberato un giornalista arrestato arbitrariamente

Le condizioni di esercizio della libertà di stampa in Nepal – dove in questi giorni si sta facendo sempre più sanguinosa la repressione delle manifestazioni per la democrazia – si sono considerevolmente degradate nel corso degli ultimi otto mesi e sono segnate dalla repressione da parte delle autorità di governo e dei ribelli maoisti. Lo ha rilevato una missione internazionale che alla fine di marzo ha compiuto una visita nel paese incontrando rappresentanti del governo, giornalisti indipendenti ed esponenti della società civile.

La missione, composta da membri della Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj), di Ifex, Article 19, Ipi, Rsf, Associazione mondiale delle emittenti comunitarie e Comitato internazionale per la libertà di stampa, era coordinata dall’ International Media Support (IMS) e organizzata a livello locale dalla Federazione dei giornalisti del Nepal, in collaborazione con 28 associazioni del paese.

Gli attacchi incessanti contro i giornalisti e i media hanno un effetto devastante sui media indipendenti, ha constatato la missione sottolineando la partecipazione crescente dell’ esercito reale e delle forze di polizia alle violazioni della libertà di stampa e della libera espressione.

La Missione ha altresì dichiarato che le nuove leggi sulla stampa, che reggono la radiodiffusione pubblica e i regolamenti sugli organi di informazione mettono in pericolo la sopravvivenza dei media indipendenti.

« Il rifiuto del governo di rispettare la libertà di espressione e di stampa sta erodendo 15 anno di espansione della comunità giornalistica nel paese e tutto questo mina il progresso democratico ed economico e le possibilità di regolare pacificamente i conflitti nel paese’’, spiega la Missione in una nota.

I componenti della missione hanno invitato, tra l’ altro, il governo a mettere fine alla detenzione arbitraria dei giornalisti, sottolinenando in particolare la vicenda di Jaya Prakash Gupta, redattore capo del Sandhyakalin Upatyaka, a cui hanno fatto visita in prigione e che è stato iberato poco dopo.

La missione ha incontrato anche Shyam Shrestha, redattore capo della rivista Mulyankan », detenuto a Katmandou, e Tej Narayan Sapkota, caporedattore di Yojana Saptahik », detenuto a Nakkhu.


——————

La dichiarazione della missione è consultabile qui: http://www.ifex.org/en/content/view/full/73192/.
Vedi anche:

– Rapporto della precedente visita della missione: http://tinyurl.com/d65rk.

– FNJ : http://www.fnjnepal.org/

– IMS : http://www.i-m-s.dk
– Sito web della missione : http://www.nepalpressfreedom.org/
– CEHURDES : http://www.cehurdes.org.np/
– Rapporto di Human Rights Watch sul Nepal : http://hrw.org/english/docs/2006/03/28/nepal13078.htm.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.