LA STAMPA ALBANESE VERSO LA BANCAROTTA

| 22 ottobre 2006 |

I quotidiani cambiano continuamente i formati, le tirature vengono ridotte, certi giorni non vengono stampati affatto – Che sta succedendo? – Su Osservatorio dei Balcani l’ analisi allarmata di un commentatore di Gazeta Shqiptare

—————
di Osservatore(vezhguesi@hotmail.com), Gazeta shqiptare, 3 ottobre 2006 (tit. orig. Shtypi shqiptar ne prag te falimentimit)

(traduzione per Osservatorio sui Balcani: Alban Trungu)

Il mercato della carta stampata in Albania è sull’orlo del fallimento. Nelle ultime settimane sta succedendo quanto denunciato da anni da parte del quotidiano Gazeta Shqiptare. I lettori avranno notato che dalla fine di agosto i giornali hanno un formato a dir poco strano: sono o più grandi (in fondo pagina c’è un bordo largo non utilizzato) o più piccoli del solito. Oppure non arrivano in edicola perché non sono stati stampati affatto. Per 4 giorni in un mese alcuni quotidiani non sono usciti nelle edicole di Tirana, invece in altre città il fenomeno si verifica più spesso, quasi quotidianamente, perché la tiratura è stata ridotta. Spesso questo avviene su ordine del titolare della tipografia perché la carta non basta per stampare tutti i giornali. Confermando la crisi nel settore, due giorni fa un altro quotidiano è stato chiuso. E’ il terzo in meno di sei mesi.

Cosa sta succedendo?
(segue qui ).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.