COME RAFFORZARE LA STAMPA ARABA LIBERA: CONFERENZA INTERNAZIONALE A BEIRUT

| 12 novembre 2006 |

L’ iniziativa è organizzata dalla Wan nell’ ambito del progetto ‘’Media in Danger’’ – I lavori il 10 e 11 dicembre – Il Premio Gebran Tueni

—————-

Una conferenza internazionale sulle minacce che pesano sulla libertà di stampa e la stampa libera nel mondo arabo si terrà a Beirut il 10 e 11 dicembre prossimi, con la partecipazione del primo ministro libanese e di note personalità del mondo del giornalismo e dell’ editoria, come Thomas Friedman del New York Times e David Ignatius del Washington Post.
La conferenza, organizzata da World Association of Newspapers (WAN) e dal giornale An-Nahar, punta a individuare i modi migliori per sostenere lo sviluppo di media professionali e indipendenti in Medio Oriente*.

L’ iniziativa – intitolata “Media in Danger – Press Under Siege” – è stata decisa anche in relazione ai continui attacchi e attentati, anche mortali, contro i giornalisti in Libano, fra cui quelli dell’ editore di An-Nahar e membro del Consiglio della WAN Gebran Tueni, ucciso in un attentato esplosivo nel dicembre scorso.

Nel corso della Conferenza verrà assegnato anche il Premio Gebran Tueni, che ogni anno onorerà un editore o direttore di giornali del mondo arabo che avrà testimoniato in difesa dei valori della libertà di stampa.

La conferenza di Beirut si svolge nell’ ambito di ‘’Media in danger’’, una serie di analoghe iniziative della WAN che per ora hanno avutoluogo a Bogotà, Colombia; nella Regione Basca e in Kyrgyzstan.

——-

*I dettagli qui .

I commenti sono chiusi.