AL JAZEERA, BLUNKETT CONSIGLIO’ A BLAIR DI BOMBARDARE LA NOSTRA REDAZIONE A BAGDAD

| 19 ottobre 2006 |

Dura protesta dei giornalisti dell’ emittente qatariota – ‘’Irresponsabili e pericolose’’ le dichiarazioni dell’ ex segretario di stato
I giornalisti e tutto il personale di Al Jazeera hanno diffuso oggi una dura protesta contro le dichiarazioni dell’ ex Segretario di stato britannico David Blunkett che, in una intervista a Channel Four ha ammesso – afferma una nota dell’ emittente del Qatar – di aver consigliato il primo ministro Tony Blair – come membro del gabinetto di guerra durante l’ invasione in Iraq – di attaccare la redazione di Al Jazeera a Bagdad.

Mr Blunkett – spiega Al Jazeera – giustifica la sua posizione sostenendo: ‘’Non penso che in guerra ci siano obbiettivi che si possano scartare perché non hanno all’ interno personale militare, se essi stanno cercando di vincere una battaglia propagandistica a vantaggio dei tuoi nemici’’.

‘’Al Jazeera è profondamente oltraggiata da questo atteggiamento nei confronti della stampa libera – afferma la nota -. Siamo particolaremente scossi poi dal fatto che il consiglio dell’ ex segretario di stato londinese era venuto appena due settimane prima del bombardamento della redazione di Bagdad di Al Jazeera, in cui fu ucciso un nostro reporter, Tareq Ayoub, e furono gravemente danneggiate le nostre attrezzature’’.

Al Jazeera ritiene le dichiarazioni di David Blunkett ‘’irresponsabili e pericolose’’ non solo per se stessa ma per la libeertà di stampa nel mondo. I giornalisti e lo staff dell’ emittente araba sollecitano quindi con forza il primo ministro Blair a fornire dei chiarimenti sulla vicenda, anche sulla base dei principi della difesa della libertà e della democrazia per cui si battono.

I commenti sono chiusi.