LIBERATION: L’ OMBRA DI BERLUSCONI SUL CORRIERE

| 31 maggio 2005 |

A proposito degli assalti a Via Solferino La crisi che investe il Corriere della sera illustra molto bene la situazione di ‘’anormalità dell’ Italia’’. Lo afferma Raffele Fiengo, del Cdr del quotidiano, in un servizio che Libération
ha dedicato alla scalata di Stefano Ricucci** al gruppo Rcs (15,1% al 27 maggio), titolando ‘’L’ ombra di Berlusconi sul Corriere’’.

‘’L’ indipendenza della stampa – denuncia Fiengo – è sempre più a rischio. Gli equilibri erano già precari, ma Berlusconi ha aggravato la situazione. Gli investitori utilizzano sempre di più la stampa come strumento di influenza e di potere’’.

L’ articolo – firmato dalla corrispondente da Roma del quotidiano parigino, Laure Stefan – rileva che il Comitato di redazione ha fortemente rivendicato, in occasione dello sciopero di sabato scorso, la necessità di ‘’rafforzare l’ autonomia del giornale’’.

‘’ ‘La nostra stuazione è oscura’, spiega Fiengo. Ricucci è venuto dal nulla e si è arricchito in un mondo dove domina la speculazione. E constatiamo che in Borsa le azioni di Rcs vengono acquistate a prezzi più alti del loro valore’’.

Libération ricorda poi, a proposito di questi ‘’Assalti’’, come gli azionisti a cui fa capo il patto di sindacato, ‘’come Fiat, Mediobanca, Generali, Pirelli, che rappresentano oltre il 57% delle azioni, abbiano sottolineato l’ esigenza di una ‘’stampa indipendente e pluralista’’. E di come si siano impegnati l’ altra settimana a difendere l’ autonomia del Corriere ‘’di fronte a qualsiasi speculazione finanziaria e politica’’.

Il Comitato di redazione – aggiunge l’ articolo – ‘’attende dei segnali concreti rispetto a tali dichiarazioni. E rileva come la crisi che sta vivendo il Corriere non viene solamente da ‘assalti esterni’, come dice Fiengo, ‘ma è anche interna’. ‘’Si preferisce puntare sulla pubblicità e sui prodotti derivati piuttosto che sui giornalisti o sullo sviluppo dei loro strumenti di lavoro’’, deplora il rappresentante della redazione.

Se, almeno per ora, conclude l’ articolo, ‘’nessun altro sciopero è previsto, il Comitato di redazione spera di ottenere un incontro con i responsabili del Gruppo per poter inserire negli statuti della società delle regole che garantiscano l’ autonomia del quotidiano’’.

_ _ _ _ _ _ _ _ _

Del Corriere si è occupato in questi giorni anche il Cpj – Committee to protect journalists, che ha sede a New York – a proposito della perquisizione compiuta dalla Guardia di Finanza nella redazione. In una nota di protesta Ann Cooper, direttore esecutivo dell’ associazione afferma: ‘’La perquisizione nella redazione alla ricerca di qualcosa che potesse giustificarla lancia un segnale agghiacciante a tutti i giornalisti italiani’’.

_ _ _ _ _ _ _ _ _

Qui il sito del Cdr del Corriere con i principali documenti sull’ indipendenza e l’ autonomia del giornale.

_ __ _ _ _ _ _

**La futura sposa di Ricucci, l’attrice Anna Falchi, ha definito quello di via Solferino come il ”quotidiano preferito in assoluto”, a giudizio proprio e del fidanzato (”il piu’ grande gentleman che abbia mai incontrato”, forse secondo solo a Gianni Agnelli secondo quanto ha detto l’attrice all’ Espresso)(ANSA).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.