Iraq: ucciso un fotografo Ansa/Epa

| 16 ottobre 2004 |

Un fotografo del consorzio fotografico europeo EPA, del quale ANSA è membro fondatore e tra i principali animatori, è stato ucciso a Mosul, in Iraq. Karam Hussein è stato ucciso da quattro uomini armati di fronte alla sua casa di Mosul, nel nord del paese, per motivi non ancora noti. Karam era scapolo e da anni dedicava tutte le sue energie alla professione di fotografo, che svolgeva con assoluta dedizione in un teatro d’azione che è oggi certamente il più pericoloso al mondo. I suoi ultimi reportage sono stati un attacco dei ribelli contro un convoglio armato americano e il teatro di un lancio di bombe nei pressi di un villaggio Karam sarà sepolto a Mosul, sua citta’ natale.

Guarda la notizia su Ansa

Guarda un’altra notizia su Ansa

I commenti sono chiusi.